giovedì 11 marzo 2010

Difendiamo la cascata Vallategna!



Chiedo una dispensa momentanea dalla mia penitenza quaresimale per un comunicato che di buono non ha proprio nulla (tanto le mie buone notizie quotidiane le ho pubblicate stamani...).
"Vogliono costruire un supermercato ma tutta la zona è interessata da una forma di dissesto (quiescente) che comporterà, in previsione di trasformazioni urbanistiche del suolo, l'approfondimento degli aspetti geomorfologici in modo da garantire un sufficiente livello di sicurezza ed è, inoltre, identificata come area di sorgente di biodiversità di primo livello, in cui tutelare le caratteristiche paesaggistiche ed ambientali.
La lettura dello Studio geologico di supporto al PRG vigente ha messo in evidenza altri vincoli presenti sull'area, come di seguito specificato: in primo luogo essa risulta assoggettata a vincolo paesaggistico ai sensi della L. 1497/39 e della Legge Galasso (L. 431/85 e s.m.i.) e, pertanto, il corso del fiume Lambro e del torrente Foce risultano tutelati da una fascia di rispetto di 150 mt per ogni sponda.
A tal fine si rende necessario predisporre la richiesta di autorizzazione paesaggistica, ai sensi degli articoli 146 e 159 del D. Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42.
Inoltre gli stessi corsi d'acqua risultano sottoposti a totale inedificabilità per una fascia di almeno 10 mt. dall'argine entro la quale sono consentite esclusivamente opere di sistemazione idrogeologica.
Viene altresì identificata dal vigente strumento urbanistico, quale elemento di interesse ambientale da tutelare e valorizzare, la cascata della Vallategna.
L'area, esterna al perimetro del centro abitato come definito dal DL 285/92 e s.m.i., è anche interessata dalla fascia di rispetto della Strada Provinciale 41 per una profondità di 10 mt.
La falda acquifera potrebbe trovarsi attorno ai 5 metri (forse anche meno).
A circa 200 metri esiste già un supermercato e un altro è a circa un paio di chilometri.

PERTANTO CHIEDIAMO A IPERAL
in merito alla nuova sede che intende costruire in Vallassina, località Asso, di rivedere i propri progetti. C'è molto fermento in paese e non solo, sono stati coinvolti anche i media locali e non.
Questo progetto rischia di deturpare il paesaggio.
Senza contare che la nuova sede di IPERAL parte già svantaggiata, sotto una pessima nomea e già si parla di boicottaggio da parte della popolazione.

PERTANTO CHIEDIAMO ALL'AMMINISTRAZIONE E AL SINDACO MARIA GIULIA MANZENI
di modificare la variante che ha recentemente approvata e che ha regalato il 10% in più per il supermercato, di avere maggiormente a cuore il nostro territorio e la sua salvaguardia, di fermare questa gratuita cementificazione per una struttura che altro non è se un doppione di una già esistente a pochi metri.
A tutti ricordiamo questa citazione:
"Sulla terra c'è abbastanza per soddisfare i bisogni di tutti
ma non per soddisfare l'ingordigia di pochi.
Sono le azioni che contano.
I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere,
sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni.
Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo".
Mahatma Gandhi"

Questo riportato qui sopra è il testo della petizione a difesa della cascata Vallategna, petizione che ho firmato e che vi invito a firmare a vostra volta.
Se potete, poi, vi prego di diramare a vostra volta il messaggio, con un post ad hoc o anche soltanto inserendo un banner nel vostro blog, invitando i vostri lettori a fare ciò che io sto facendo con voi ora.

Forse ricorderete che lo scorso anno, anche grazie a questo tipo di azione, sono state salvate le marmotte del Trentino. Anche ora l'ambiente ha bisogno di noi: non voltiamoci dall'altra parte!

Questa sera, poi, alle 20.30, nel Salone Comunale di Asso si terrà un incontro pubblico nel quale verrà illustrato il progetto del supermercato della cascata Vallategna; chiunque desideri prendere parte all'incontro è il benvenuto.

13 commenti:

  1. Ciao Viviana, se sei daccordo faccio un copia/incolla del tuo post sul mio blog...

    RispondiElimina
  2. Copiato e inoltrato via mail a tutti i miei contatti. :-)
    La mia domanda è: se ci sono tutti sti vincoli riscontrati perchè Diavolo sti tizi hanno solo pensatod i fare un supermercato li. Per quanto riguarda il reiki io sono partita molto molto scettica, ma devo ammettere di aver sentito, e aver vissuto un'esperienza tale da farmi ricredere.
    Ciao.
    P.s
    Non mi sono dimenticata della mail, è che ho bisogno di calma e serenità per risponderti come voglio. :-)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. è incredibile ormai vogliono costruire ovunque e nei punti più pericolosi... a Genova costruiscono box anche in spazi piccolissimi sui monti col rischio frane...
    saluti

    RispondiElimina
  4. * Anna, certo che sono d'accordo! Anzi, ti ringrazio.

    * Nuvoleblu, mai messo in dubbio che col Reiki si vivano esperienze... particolari. Son proprio queste esperienze che mi fanno suonare campanellini d'allarme a tutto spiano! Pessime, pessime sensazioni!
    Ti ringrazio per aver diramato la cosa.

    * Ernest, guarda, proprio non ho parole! Ti sarei grata se anche tu diramassi la notizia. Ciao!

    RispondiElimina
  5. Linkato e diramato. E speriamo bene: solo 71 firme, fin'ora (con la mia)... Certo che le cose assurde non finiscono mai di moltiplicarsi! E dire che ce ne sarebbero già troppe alle quali tendare di rimediare!

    RispondiElimina
  6. Firmato. Anche se mi secca sempre dare la password.
    Un grande abbraccio cara Viviana, e... grazie!

    RispondiElimina
  7. ciao, ho inserito immagine in alto con url annesso&connesso...

    (purtroppo anch'io con le petizioni ho avuto un'esperienza, a seguito, di invio messaggi promozionali che non riesco a stoppare - nonostante avessi avvisato che non m'interessava - dipenderà dal gestore che scelgono!)

    RispondiElimina
  8. firmo firmo firmo e diffondo!

    RispondiElimina
  9. Fatto...
    Buona causa.
    Ivano 72.
    Grazie delle tue visite e dei tuoi commenti... il tuo commento l'ho postato anche in Il Popolo Veneto. Ciao.

    RispondiElimina
  10. E intanto nelle alte sfere di governo si prepara un nuovo condono edilizio che oltre ad allungare i termini per la presentazione delle domande mira a sanare anche gli abusi commessi in aree a vincolo ambientale e paesaggistico. Uno scempio dopo l'altro.

    RispondiElimina
  11. Ciao sono dinuovo io...Viviana potrei chiederti come fai a inserire i link?

    RispondiElimina
  12. Ho trovato il tuo appello sul blog di Ivano e anch' io ho firmao e copiato sul blog. Ho visto che c' anche un gruppo su Facebook e crcherò di diffondere anche da lì questoapello. Ciao!
    Diana (grandmere)

    RispondiElimina
  13. * Roby, mille grazie! In effetti più passano i giorni più sembra che le idiozie compiute dal genere umano aumentino, invece che diminuire... Ma noi stringiamo i denti e andiamo avanti, vero? :-)

    * Rosaspina, grazie a te! Anch'io non amo molto diramare i miei dati, ma credo che ci siano cose che giustificano sia l'immissione di dati, sia lo spam selvaggio (io, tanto per dire, oltre a questo post e alla firma sulla petizione, ho pure mandato mail a destra e manca...)! Un abbraccio grande!

    * Angie, non c'era nessun obbligo, ci mancherebbe! Anzi, hai già fatto molto dando spazio alla notizia, inserendo immagine e link! Ti ringrazio e spero che questa nostra iniziativa, proprio come quella delle marmotte trentine, abbia un lieto fine!

    * Zion, mille grazie! Anch'io mi son dedicata allo spam selvaggio... He! He! He!

    * Ivano, mille grazie anche a te! E' bello vedere come in certi frangenti le "webamicizie" si rivelino estremamente concrete!

    * Ross, guarda, credo che al peggio non ci sia mai fine. Tutto quel che possiamo fare è continuare, nel nostro piccolo, ad impegnarci affinchè le cose cambino. Possibilmente in meglio. :-)

    * Anna, per inserire i link è necessario usare l'HTML.
    Devi innanzi tutto mettere questo segno < poi ci scrivi a href e metti il segno = seguito da ". Metti l'url del sito (ad esempio http://www.nonsolobotte.blogspot.com), chiudi le virgolette e >.
    Scrivi la parola (o le parole) alla quale vuoi che sia legato il link (ad esempio nonsolobotte, o qui, o link, o questo sito qui ecc...) e poi riapri < ci scrivi dentro /a e chiudi >.
    Tutto quello scritto tra <> non verrà visualizzato, mentre apparirà il link collegato alla parola scritta tra le due stringhe.
    Ad esempio questo sito qui è stato ottenuto mettendo l'url del mio blog.
    Spero di essere stata chiara, se hai problemi chiedimi pure, ma vedrai... è più facile farlo che spiegarlo! :-)
    Ciao!

    * Diana, ben venuta e mille grazie! Io non vado su Facebook (in tutta onestà, non mi piace per nulla e vivo benissimo senza), ma probabilmente in frangenti come questo può rivelarsi utile, quindi ti ringrazio! Ciao!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...