lunedì 20 ottobre 2014

Reborn, la mafia in Giappone via manga

Un bambino di un anno si presenta un giorno all'adolescente Tsunayoshi Sawada, conosciuto come Tsuna, dicendogli di essere il suo insegnante privato. Già questo sarebbe strano di per sè, ma a complicare la vicenda c'è il fatto che il "bebè" è in realtà Reborn, un abilissimo gangster arrivato dall'Italia su incarico della potente Famiglia mafiosa Vongola.
Il vecchio "padrino" della Famiglia Vongola, il nono boss Timoteo, ha infatti legami di sangue con Tsuna e ritiene che questi sia il più adatto per essere il suo successore. Ovviamente Timoteo ignora che Tsuna sia un adolescente timido e imbranatissimo, senza amici e cotto cottissimo della più bella del liceo. Di certo il compito di Reborn sarà tutt'altro che facile e, al contempo, anche il povero Tsuna dovrà penare non poco per conquistarsi l'approvazione del severissimo baby-tutore.
Reborn non è sempre stato un bimbetto di un anno vestito da killer: prima di diventare un Arcobaleno era un giovane uomo di circa 30 anni, molto probabilmente già abile assassino, ma il suo passato è avvolto dal mistero. Certo è, invece, che lui non è l'unico Arcobaleno: ci sono altri sei bambini come lui, scelti tra i più forti del mondo - anche loro adulti trasformati in bambini - cui è affidato il compito di vigilare sui Ciucciotti Arcobaleno, elementi del potentissimo Tri-ni-set.
Nato dalla fantasia di Akira Amano, Reborn! è uno shōnen anime (cioè un fumetto indirizzato principalmente a ragazzi in età scolare, fino alla maggiore età) tratto dal precedente manga ed è stato prodotto in una serie di 203 episodi trasmessi in Giappone dall'ottobre del 2006. In Italia la prima serie dell'anime è stata pubblicata dalla celebre Yamato Video per il mercato home video in un cofanetto che contiene tutti i 26 episodi ed è stata trasmessa in tv su Man-Ga, il canale 149 di Sky, sino a marzo 2011; poi, nonostante fosse stato annunciato come imminente l'arrivo della seconda serie, più nulla e a tutt'oggi non è dato sapere se e quando gli appassionati di questo anime avranno modo di continuare a seguire la saga.

2 commenti:

  1. Che rabbia quando piantano le serie a metà!
    Proverò a cercarlo su Crunchyroll...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cincia, hai davvero ragione! Buona ricerca.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...