sabato 6 febbraio 2016

Per amore di un guerriero

Ci sono vite che, narrate, sarebbero splendidi romanzi. Ma sono reali. E così, fatalmente, divengono romanzi-reportage, come specifica la seconda di copertina di questo libro; perché la storia narrata è quella vissuta da Brigitte Brault, ma attraverso le parole di Dominique de Saint Pern.

E' la storia di un'amore, come suggerisce il titolo, ma uno di quegli amori impossibili, alla Giulietta e Romeo, o, per collocarlo più correttamente, alla Corinne e Lketinga: è la storia dell'amore tra la giornalista francese Brigitte Brault ed il guerriero dell'Afghanistan pashtun Shazada.

I due si incontrano in una terra che è per lo più sconosciuta all'Occidente, da noi europei immaginata - spesso in modo distorto - ma non realmente nota; in un Afghanistan che ha conosciuto la guerra ben prima che l'incubo delle Torri Gemelle lo portasse alla notorietà mondiale e, fatalmente, si innamorano l'una dell'altro. Sono diversissimi, come più diversi non potrebbero essere, non parlano neppure la stessa lingua, eppure si amano. E, incredibilmente, il loro amore funziona. Resiste alle differenze, supera le difficoltà, pare sgretolarsi ma solo per risorgere più forte di prima.

Questo è uno dei libri più intensi che mi sia capitato di leggere recentemente. 
Brigitte, che per amore dell'Afghanistan e di Shazada vive a Kabul dal 2002, è giornalista e documentarista ed ha formato, con la ONG Aina, quattordici ragazze afghane che sono divenute videogiornaliste e con le quali ha realizzato il reportage "Regards d'Afghanes", premiato come miglior documentario agli Emmy Awards 2005 (non serve, vero, che vi ricordi le vicende dei talebani e la condizione della donna in Afghanistan?). Ed è sullo sfondo di questa formazione di giovani donne, di questo impegno dell'Occidente - o, almeno, di una piccola parte dell'Occidente - affinché l'Afghanistan risorga, con il suo orgoglio e la sua straordinaria forza, che si snodano le vicende dell'amore, impossibile eppure forte e reale, tra la bionda giornalista indipendente Brigitte ed il silenzioso guerriero garante della tradizione Shazada.
Queste pagine gettano anche un'incredibile luce sull'Islam, tanto benefica in giorni come questi in cui la parte più nera e feroce di questa fede catalizza l'attenzione dei media.
Lettura raccomandata, senza riserve (tanto più che, fino a fine mese, trovate il libro fortemente scontato alla Libreria Pagina 18).

Titolo: Per l'amore di un guerriero
Autore: Brigitte Brault, Dominique de Saint Pern
Traduttore: Guido Lagomarsino
Editore: O barra O edizioni
Anno d'edizione: 2009

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...