lunedì 10 settembre 2012

Battleship, la battaglia navale con gli alieni


Avete presente "La corazzata Potemkin è una cagata pazzesca!" di fantozziana memoria? Beh, questo film la surclassa e non di poco. Il figo duro, scapestrato e tatuato deve conquistare la bionda figa dalle poppe prorompenti e dall'animo sensibile: quale migliore occasione, per riuscire nell'impresa, di salvare il mondo da un - peraltro non provato - attacco alieno?

In perfetto stile U.S.A. gli "eroi" sparano prima ancora di sapere con chi o che cosa hanno a che fare (tendenza che, purtroppo, paiono avere non solo sul set cinematografico, come testimoniano le numerose "missioni umanitarie" per "esportare democrazia" a suon di carriarmati e fucili spianati). Il film è noioso, prevedibile e, come forse avrete capito, infarcito di strafighi - maschi e femmine, senza distinzione - giusto per tentare di mantenere desto l'interesse del pubblico. Nel mio caso non ha funzionato.
Unica nota positiva, se proprio dobbiamo trovarne una, la collaborazione tra i succitati superfighi e i veterani della U.S.S. Missouri: quel tocco di buonismo che, però, si auspica serva a ricordare al pubblico che gli anziani non sono "pesi" nè "roba da museo" bensì fonte di saggezza e di ispirazione.

Peccato per Liam Neeson, capace di ben altre interpretazioni. Ma, grazie al cielo, qui non è che abbia un ruolo esattamente di primo piano. Bella la fotografia in mare, spettacolari gli effetti speciali. Punto.

5 commenti:

  1. Purtroppo oggi scelgono sempre gli stessi stilemi, puntando sui belli.

    RispondiElimina
  2. Non l'ho visto e nemmeno pensato di farlo... ma mi pongo una domanda, passato il 21 dicembre la smetteranno con Alieni e catastrofi varie o troveranno il modo di proporcele ancora e ancora? Tra questi e il filone Vampiri non saprei che scegliere.

    RispondiElimina
  3. oddio...avevo visto la pubblicità in metro quando era uscito al cinema...il prossimo passo sarà una gigantesca e coinvolgente sfida a forza 4.... -.-

    RispondiElimina
  4. @ Dqu, effettivamente è noiosetto. Ma il fatto che, dopo decine di anni, ogni volta che mandano in tv "Don Camillo" o i film con Bud Spencer e Terence Hill questi vengono visti da un sacco di gente non suggerisce proprio niente? Ormai non c'è più storia e nessuno che riesca a far ridere senza ricorrere alla volgarità. Che squallore!

    @ Nuvoleblu, per la verità a me i film di alieni e vampiri non dispiacciono, a patto che però abbiano un filo logico e sappiano essere coinvolgenti. Entrambi questi obiettivi sono stati clamorosamente mancati da "Battleship", secondo me.

    RispondiElimina
  5. @ Serena, ha! ha! ha! Sei uno spasso! La mega battaglia a forza quattro effettivamente potrebbe solleticare qualche sceneggiatore… XD

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...